Navigando sui social, sia scorrendo la timeline di Facebook che il Feed di Instagram, ma soprattutto scorrendo le stories su questi canali social, ti sarà capitato di beccare la promo di prodotti fatti da persone dello spettacolo o comunque autorevoli. Se la risposta è sì sappi che quella che hai visto era una tipologia di campagna marketing di tipo influencer, ossia Influencer Marketing. Se non ti è mai capitato, leggendo questo articolo potrai conoscere cosa sono, ma soprattutto come impostare correttamente una campagna di Influencer Marketing in maniera performante per i tuoi obiettivi di business.

Cos’è una campagna di Influencer Marketing

Un tempo si parlava di “testimonial”, oggi con il proliferare dei social hanno preso strada molti youtuber, blogger e opinion leader. Si tratta di persone in grado di influenzare il pubblico tramite i social incidendo in maniera significativa sulla visibilità di un marchio, sulle azioni dei follower/fan e sulle loro decisioni di acquisto.

Oggi, tant’è vero, che quando si parla di Influencer Marketing si parla di Social Influencer, proprio perché la capacità di influenzare l’audience, generando un passaparola strategico che incide in maniera significativa sulla visibilità di un brand, avviene tramite i social media.

Gli influencer sono dunque personaggi che godono di una determinata popolarità, la quale si può misurare in due modi:

  • Numero di follower/seguaci
  • Grado di coinvolgimento generato presso i propri follower/seguaci

C’è da fare, però una distinzione tra gli influencer generalisti e i mini influencer, che a differenza dei primi, pur godendo di un numero più basso di seguaci/follower, sono più esperti, o meglio, “verticali” su un determinato settore di riferimento, prodotto o servizio. Per questo, in diversi casi le aziende si rivolgono anche ai mini influencer, perché sono più specifici per determinate nicchie di mercato. Ma sui mini influencer ci soffermeremo più avanti.


Quali sono le principali strategie di una campagna di Influencer Marketing

Qual è il primo passo per impostare una campagna di Influencer Marketing. Al pari delle altre strategie di web marketing anche le campagne di Influencer Marketing richiedono attenzione e studio per essere realizzate.

Bisognerà, dunque, seguire dei passaggi ben delineati, come:

  • individuazione degli obiettivi
  • scelta dell’influencer
  • integrazione di micro influencer
  • previsione di un budget specifico anche per l’influencer
  • definizione della strategia da perseguire

Vediamo insieme ognuno di questi punti.


Come stabilire gli obiettivi di una campagna di Influencer Marketing

Abbiamo detto poc’anzi che anche le campagne di influencer marketing sono da considerare delle campagne di web marketing. Pertanto, così come avviene per le campagne Google Ads, Facebook Adversting o le campagne di remarketing, è indispensabile definire degli obiettivi che si vogliono raggiungere. Ma soprattutto, questi obiettivi devono essere:

  • precisi (individuandone anche il timing, es: crescere di “n” follower in 3 mesi)
  • misurabili

Gli obiettivi di una campagna di Influencer Marketing devono essere definiti prima dell’avvio della campagna pubblicitaria e la loro identificazione deriva da tre aspetti fondamentali:

  • target di persone a cui ti rivolgi
  • budget a disposizione
  • indicatore chiave di prestazione (KPI) preciso e quantificabile


Come scegliere l’influencer per la tua campagna marketing

Ruolo fondamentale nelle campagne di Influencer Marketing è la scelta del personaggio in grado di esercitare una vera e propria “social influence” attraverso la connessione e la condivisione di messaggi con il pubblico, incidendo in maniera significativa sulla visibilità di un marchio, sulle azioni dei follower/fan e sulle loro decisioni di acquisto.

Per queste ragioni, la scelta dell’influencer è un passo molto importante nella definizione dell’intera strategia. Sicuramente l’influencer dovrà rispecchiare in toto le caratteristiche del brand di cui è testimonial, ma altri fattori chiave sono:

  • il modo in cui interagisce con i suoi follower/seguaci
  • di cosa si occupa e quali sono gli argomenti di cui comunica con il suo pubblico
  • il numero di follower che lo seguono


I micro influencer: chi sono e perché sono importanti

Il numero di persone che seguono un influencer è un parametro molto importante, ma certamente non l’unico criterio di scelta. Nelle righe precedenti parlavamo di micro influencer, definendoli come influencer più “verticali” su un determinato settore di riferimento, prodotto o servizio. Influencer “di nicchia”, volendola dire in altri termini, con un pubblico più caldo e fedele ai messaggi che gli veicola.

La scelta di integrare anche micro influencer nella propria strategia di Influencer Marketing risponderà, in tal caso, all’esigenza di apportare anche personalità di qualità nella comunicazione del proprio messaggio. Questi personaggi, a differenza di quelli da 1 milione di follower, si rivolgono a un pubblico fedele, in linea con gli obiettivi dell’azienda e, pertanto, maggiormente influenzabile rispetto agli altri seguiti, invece, da un pubblico molto più generalista.

Realizzare queste campagne con dei micro o nano influencer di nicchia che nutrono un profondo legame con i propri follower consentirà di:

  • ottenere una grande visibilità in poco tempo
  • fare matching con la personalità dell’influencer, min modo che i suoi follower nel tempo arrivino ad associarlo direttamente al tuo brand e viceversa


Quanto costa un influencer marketing

Diversi sono i parametri che determinano il costo di un influencer marketing. Innanzitutto è bene sottolineare che si tratta di una strategia di web marketing basata sulla creatività e non convenzionale, che fa uso di tecniche di comunicazione “innovative” per presentare i prodotti al pubblico in modo “alternativo”.

Tra i parametri utili a determinare il costo di un influencer marketing vi sono:

  • la portata dell’influencer scelto (una celebrità con tanti follower costerà senza dubbio di più di un micro influencer);
  • la quantità di contenuti che si vuole vengano pubblicati (stories, video live, reel, foto, ecc.)

Nel caso dei micro influencer è sovente la circostanza in cui questi personaggi non vengono paganti in denaro, ma in merce. E quasi sempre con lo stesso prodotto che pubblicizzano (o diverse quantità di questo prodotto). Questo fattore da ancora più veridicità al loro messaggio agli occhi del target di riferimento, che vede così l’influencer usare direttamente quel prodotto.


Come scegliere la giusta strategia di influencer marketing

Altro criterio di indubbia importanza nella definizione della campagna di influencer marketing è l’individuazione della strategia maggiormente efficiente per il raggiungimento degli obiettivi aziendali.

Diverse sono le strategie perseguibili, come vedremo tra poco, ed ognuna di loro è orientata dai goal a cui si tende. Ricordiamo:

  • la strategia Brand Mention, finalizzata aumentare la brand awareness (visibilità e riconoscibilità) e le vendite, pur con un budget intermedio o limitato;
  • la strategia Giveaway, che invece punta ad aumentare l’engagement e ad accrescere la fanbase;
  • la strategia Brand Ambassador, in cui invece l’obiettivo è quello di rafforzare il legame con i propri clienti, sfruttando il rapporto di fiducia che questi hanno con l’influencer di riferimento scelto come “ambasciatore del brand”;
  • la strategia Guest post, altra strategia molto utile per accrescere visibilità che consiste nel far ospitare propri contenuti su siti di blogger famosi o viceversa.

Come analizzare i risultati di una campagna di Influencer Marketing

L’analisi dei risultati, come in ogni strategia di web marketing, ricopre un ruolo molto importante anche nel caso delle campagne di Influencer Marketing. Come in ogni campagna che si rispetti, anche quando si ha a che fare con celebrità o micro influencer che parlano del tuo brand o della tua azienda è necessario esaminare i risultati.

Come avviene l’analisi dei risultati di una campagna di influencer marketing? Mediante lo studio delle metriche (KPI) stabilite a monte. Quando si parla di KPI si fa riferimento agli indici di performance o indicatori di prestazioni. Nel caso specifico, tra i più importanti KPI di influencer marketing si sono:

  • il tasso di conversione: ossia le conversioni generate dalla campagna pubblicitaria. Devi monitorare le vendite prima, durante e dopo la campagna: in questo modo, puoi confrontare le modifiche alle vendite generate durante la campagna
  • crescita del numero di follower/seguaci della propria pagina
  • incremento delle interazioni con i post sponsorizzati
  • aumento del traffico sul sito web o landing page tramite Google Analytics

Vuoi realizzare una campagna di Influencer Marketing? Affidati a esperti del settore

Se sei arrivato fino a questo punto è perché sei interessato a pianificare una campagna di Influencer Marketing. Come avrai avuto modo di leggere fino a qui, come ogni campagna di web marketing che si rispetti, anche l’influencer marketing presenta le sue complessità. Agire in maniera personale può portare spesso a errori di valutazione, che alla fine non ti porteranno i risultati sperati.

Per impostare, monitorare e sviluppare una campagna di Influencer Marketing performante hai bisogno di esperti del settore, capace di seguire ogni fase del progetto e di garantirti il raggiungimento degli obiettivi del tuo business.

Come MTN Company – agenzia di comunicazione integrata supportiamo le aziende nella creazione di campagne pubblicitarie digitali, attivando e gestendo le piattaforme più idonee alla divulgazione del brand, creando annunci promozionali e interagendo con gli influencer marketing (sia top che micro).

In noi troverai i professionisti e gli esperti di Influencer Marketing che ti seguiranno in questa emozionante avventura!

Compila il form e fisseremo un appuntamento (anche on line se preferisci) per discutere del modo migliore per raggiungere insieme i tuoi obiettivi di business: