Instagram è tra i social network più in voga del momento. Secondo il Digital 2022 Global Overview Report, è appena dietro WhatsApp e Facebook come milioni di utenti connessi al giorno che condividono contenuti. Ma a differenza degli altri social, Instagram nasce con lo scopo di raccontare un brand, un prodotto o servizio attraverso immagini, stories e reel.

In più, è un social molto semplice e attrattivo, per cui una sua corretta gestione potrebbe garantirti ottimi risultati, non solo in termini di visual marketing, ma anche e soprattutto per il raggiungimento dei tuoi obiettivi aziendali.

Per queste ragioni, ma anche e soprattutto per distinguerti dalla concorrenza, ti consigliamo di fare marketing su Instagram, ma di farlo in maniera strategica ed efficace. In questo articolo vedremo insieme la programmazione e l’attenzione ai dettagli da dedicare a questo social network così da fare in modo corretto Marketing su Instagram.

 

Perché fare Marketing su Instagram

Abbiamo accennato già in apertura di quest’articolo della forte ascesa cui andato incontro negli ultimi tempi Instagram. Alcuni numeri saranno utili per testimoniare come oggi Instagram sia uno dei social maggiormente utilizzato dal pubblico e che, pertanto, come attività aziendale non potrai escludere. Quotidianamente, sono oltre un miliardo i profili che vengono utilizzati e, tra questi, più di 200mila sono attività di aziende che sponsorizzano il loro brand e/o i loro prodotti.

Ma i punti di forza di Instagram sono presto spiegati anche dalle interazioni ammesse da altre piattaforme, come Facebook o Twitter, per citarne alcune. Ma anche e soprattutto perché:

  • è trasversale, ossia è aperto ad un ampio target di persone
  • è mobile friendly, o meglio ancora, pensato prettamente per il mobile
  • è un social semplice da usare e bello esteticamente, proprio perché deriva dalla sua natura di condivisione di immagini (poi allargata anche ai video, alle storie, e – di recente – ai reel)

Agli albori, Instagram è stato creato per la condivisione di immagini, a cui poter applicare una serie di filtri prima della pubblicazione sul feed. Nel tempo le funzioni sono aumentate, così da permettere alle persone una ulteriore facilità d’uso: come ad esempio la possibilità di girare i video, di pubblicare le storie dalla durata di 24 ore e i reel.

Ma un dato estremamente importante per arrivare a capire l’importanza di fare Marketing su Instagram e di farlo in modo corretto deriva dal fatto che su oltre 500mila persone che quotidianamente accedono a Instagram, più del 90% segue un account aziendale, un brand, una marca dunque.

Gestendo in modo efficace il tuo feed e adottando un’attenta strategia di Marketing su Instagram potrai dunque arrivare anche a tu ad essere il brand che gli utenti seguono su questo social network.

Un altro importante vantaggio di Instagram è la velocità con cui si può scorrere la timeline. Questa semplicità d’utilizzo permette all’utente poi di fermarsi nello scroll quando individua il prodotto/servizio che gli interessa, così da cliccare (fare il famoso “swipe up”) ed essere collegato al sito web, alla landing o al profilo inserito come destinazione.

Le strategie con cui pianificare l’attività di marketing su Instagram sono varie: dal ricorso alle stories, all’esaltazione dei particolari delle immagini, dall’effetto mosaico al carosello. Vediamo insieme alcune delle principali modalità per catturare l’attenzione del pubblico su Instagram.

 

Strategie di Marketing su Instagram

Fondamentalmente, quando si parla di strategie di marketing su Instagram si fa riferimento a due possibilità: fare marketing organico o a pagamento. La differenza tra queste due azioni sta nell’impiego, o meno, di budget spending, ossia di risorse economiche da destinare alla pubblicità su Instagram.

Le campagne a pagamento su Instagram vengono pianificate attraverso il Business Manager, uno strumento di lavoro imprescindibile per un social media manager che voglia effettuare campagne di social media marketing efficaci.

La decisione di pianificare attività con o senza budget spending deriva, però, da una pre pianificata attività di web marketing, con la quale stabilire tramite quali azioni l’utente (o cliente finale) sia portato a scegliere il tuo prodotto rispetto a quello dei tuoi competitor on line.

 

Creare un profilo Instagram

Che sia in organico o a pagamento, il primo punto da cui partire per la pianificazione dalla tua attività di marketing su Instagram è la creazione del profilo. La procedura è molto semplice ed intuitiva. Effettuato l’accesso all’applicazione, si potrà o importare un account Facebook già esistente o creare un profilo completamente nuovo, inserendo un’email o un nome utente del tutto diverso da quello utilizzato su altri social network.

 

Fissare gli obiettivi dell’attività di Marketing su Instagram

Creato il profilo Instagram (sull’ottimizzazione dello stesso ci soffermeremo in seguito), si passa all’individuazione degli obiettivi di business, ossia: cosa voglio ottenere da Instagram. Gli obiettivi possono essere vari e di diversa natura:

  • enfatizzare i propri prodotti con immagini di qualità per spingere l’Instagram Shopping
  • aumentare le conversioni al sito web con il ricorso all’influencer marketing
  • creare una community per la partecipazione dei tuoi follower

Se hai ben chiaro cosa vuoi ottenere, Instagram ha la tattica appropriata alla tua strategia.

 

Individuare la strategia di Marketing su Instagram

Creato il profilo e individuati gli obiettivi di business, sari pronto a individuare la strategia di marketing utile al tuo scopo. Quando si parla di strategia di marketing si fa riferimento alle azioni che consentono di catturare l’attenzione della target audience (pubblico di riferimento) e di aumentare le conversioni verso la propria vetrina shopping, sito web o landing page.

Ma vediamo insieme 6 principali strategia da adottare per fare marketing su Instagram in modo corretto ed efficace.

 

Analisi dei competitor

Si parte dall’analisi dei competitor. Analizzare la concorrenza non deve essere inteso, però, come “copiare ciò che fanno altri che fanno la mia stessa o simile attività imprenditoriale”. L’analisi dei competitor è, invece, da intendere come analisi e studio del mercato al fine di carpire eventuali situazioni non soddisfatte dalla concorrenza e che potrebbero rappresentare situazioni di vantaggio per la tua impresa. O anche, conoscere come si comportano altre aziende e valutare comportamenti migliorativi per i tuoi prodotti/servizi.

Per analizzare la concorrenza puoi partire dal fare una ricerca sui social o sui motori di ricerca digitando la parola chiave rispondente al tuo intento di ricerca e segnarti i risultati che otterrai e che riterrai più affini alla tua attività.

 

Come ottimizzare il profilo Instagram

La creazione del profilo Instagram è una fase molto importante, perché quando le persone effettuano una ricerca sul social inseriscono una parola chiave. Pertanto, se tale parola chiave rientra nel nome del tuo brand maggiori sono le possibilità che la tua pagina Instagram esca tra i principali risultati di ricerca.

L’ottimizzazione della pagina Instagram parte, dunque, da qui. Dare il giusto risalto al proprio brand, a partire dall’ideazione del nome del profilo, può essere determinante nell’attenzione e visibilità che può generare verso il pubblico, o meno.

Vediamo ora insieme, step by step, come rendere appetibile la pagina Instagram della tua azienda agli occhi della tua target audience.

 

Descrizione aziendale

Per creare una pagina aziendale o profilo Instagram bisogna, inizialmente, inserire un Nome Utente specifico (oltre all’email di accesso alla piattaforma social). Come detto nelle righe precedenti, è determinante la scelta del Nome Utente, perché da esso deriva anche la rispondenza degli intenti di ricerca di persone che effettuano la ricerca su Instagram. Pertanto, il fatto che il tuo Nome Utente possa contenere una determinata parola chiave dà maggiori probabilità di essere visto dagli utenti.

In fase di creazione del profilo Instagram è possibile inserire anche un’immagine di profilo e, per aumentare l’awareness dell’impresa, è consigliabile utilizzare il brand aziendale. Ma di questo ne parleremo a breve.

Anche la biografia permette di enfatizzare il tuo brand. In questi pochi caratteri (140 a disposizione) devi essere quanto più semplice, chiaro e diretto nello spiegare la mission della tua impresa, delineando anche la reason why e la promessa che il tuo brand rivolge al proprio target di persone.

Nella biografia, oltre allo slogan aziendale, è inseribile anche un hashtag che identificherà una parola associata al tuo profilo. È di fondamentale importanza l’individuazione di questo, perché consentirà di reindirizzare al tuo profilo o di far visualizzare i tuoi post a utenti che cliccheranno su di essi anche qualora venisse usata in altre circostanze.

 

Immagine del profilo

Poc’anzi dicevamo dell’importanza della scelta di un’idonea immagine di profilo per il tuo Instagram. Se il profilo è riferito alla tua azienda è consigliabile inserire il tuo logo, così da identificare immediatamente la tua attività aziendale. Diversamente, nel caso stessi promuovendo un profilo professionale personale, il consiglio è di scegliere un’immagine a mezzo busto. L’occhio vuole la sua parte, è vero. Se sei un libero professionista (consulente immobiliare o un trader per esempio, per esempio) una foto in giacca e cravatta potrebbe essere indicata, se sei una psicologa una foto con gli occhiali potrebbe fare al tuo caso, e così via.

 

Come gestire le impostazioni

La parte delle Impostazioni è di fondamentale importanza per gestire tutte le attività per fare attività di marketing su Instagram, tra cui:

  • creare le storie, così da fare storytelling (raccontare momenti professionali o novità) attraverso l’uso in sequenza di foto o video
  • creare reel
  • moderare commenti, definendo chi ha la possibilità di commentare i tuoi contenuti
  • approvare/utilizzare tag, così da avere maggiore copertura visiva nella pubblicazione di contenuti
  • configurare password di accesso
  • gestire la privacy del profilo
  • selezionare gli amici da invitare, definendo a monte chi può arrivare al tuo profilo (tutti o solo amici) oppure scegliere di autorizzare eventuali nuove richieste

 

Inserire il link

A differenza di altri social network, Instagram nel copy di accompagnamento al post (content) non permette di inserire link, o meglio pur inserendoli non risulteranno mai cliccabili. Inutile dunque creare una call to action al sito web o a una landing page inserendo il link nel testo. Dal feed di Instagram, a meno che non si tratta di un post sponsorizzato, è impossibile generare collegamenti ipertestuali. Se vuoi saperne di più su come impostare una campagna a pagamento, ti rimandiamo a questo articolo.

L’unica possibilità di inserimento link è data dalla Biografia. In Impostazioni, troverai la voce INSERISCI SITO WEB: questo sarà l’unico touchpoint di collegamento al tuo portale web. Questa è la ragione per cui spesso nei testi dei post si legge LINK IN BIO.

Altra importante considerazione è quella di cambiare periodicamente il link nella Bio nel caso i prodotti/servizi da comunicare cambino di continuo. Instagram dà questa possibilità, perché non sfruttarla?

 

Come preparare una strategia di Content Marketing

Se la possibilità di inserire il link solo nella Biografia può rappresentare un limite, d’altro canto questa piattaforma social mette a disposizione una serie di utilissime azioni con cui fare content marketing su Instagram in modo efficace. Tra queste ricoridamo:

  • foto
  • storie, dalla durata massima di 24 ore
  • video live
  • reel, ultima tendenza in fortissima crescita

Sia che tu abbia un sito vetrina che un ecommerce, la scelta delle immagini da pubblicare, i filtri da utilizzare, la cadenza temporale con cui pubblicare (ma di quest’aspetto ne parleremo tra poco in merito alle Pubblicazioni), la scelta della musica per le tue stories e/o per i tuoi reel, devono essere individuate in maniera coerente e in linea con il tuo brand. Se sei una psicologa, ad esempio, immagini con colori o filtri troppo forti o musiche rock potrebbero stonare con la tua comunicazione e con la tua immagine.

Quanto ai video, oggi la forte tendenza su Instagram è data dai Reel. Si tratta di contenuti dalla durata massima di 90 secondi che garantiscono una maggiore visibilità rispetto ai tradizionali contenuti perché, con la giusta previsione degli hashtag, vengono visti (dalla sezione Explore) anche da chi non segue il tuo profilo.

Per un’efficace attività di marketing su Instagram è consigliabile alternare caroselli di immagini, immagini singole e Reel, che possono essere condivisi anche sul feed oltre che nell’apposita sezione.

Le stories, pur durando solo 24 ore, oggi vengono preferite dagli utenti perché creano una forte interazione attraverso sondaggi, quiz, rispondere a domande, fare donazioni, ecc. In ultimo, ma non per importanza, ci sono i video live, anch’essi utili per fortificare il proprio brand o per posizionarti come 2esperto del settore” facendo delle dirette in cui dai risposte ai quesiti degli utenti.

 

Come programmare le pubblicazioni

Una volta creato un profilo Instagram è necessario gestirlo. La gestione di un profilo Instagram o di una pagina aziendale avviene mediante le azioni viste poco fa, immagini, storie, video, reel e così via. a monte è necessario avere un piano editoriale ben strutturato per fare marketing su Instagram in maniera efficiente.

Risulta imprescindibile dedicare il giusto tempo alla creazione del singolo post: la scelta dell’immagine o del video da pubblicare, l’individuazione della sequenza di video da montare in formato Reel, la scrittura del copy, la scelta delle emoji, l’individuazione degli hashtag sono funzionali al successo del contenuto che pubblichiamo e rappresentano il fattore determinante in grado di aumentare le visualizzazioni del tuo contenuto o, diversamente, di essere scrollato velocemente dagli utenti.

Pertanto, stabilendo a monte un piano editoriale, diventerà necessario pianificare e programmare le varie pubblicazioni previste, stabilendo anche una determinata frequenza di pubblicazione che deriva anche dal pubblico a cui ti rivolgi.

 

Come analizzare i risultati

Altro punto fondamentale nella determinazione dell’attività di marketing su Instagram consiste nell’analisi dei dati. Instagram permette di verificare i risultati della campagna di marketing attraverso la funzione Insight: qui, attraverso i dati statistici, potrai scoprire di più sulla tua audience come il genere, l’età e luogo. Potrai poi analizzare nel dettaglio la relazione del tuo pubblico con i contenuti e quindi quali post e storie hanno visualizzato e con quali hanno interagito.

Altra modalità di verificare i dati di una campagna di marketing su Instagram è data dall’attivazione dei cookie, mediante i quali analizzare gli utenti atterrati sul sito web o sulla landing page e, soprattutto, se sono arrivati dalla campagna di marketing di Instagram.

la fase di analisi è molto importante perché, in conclusione, consente di ottenere dati utili a partire dai quali impostare campagne di remarketing, migliorare la creazione de contenuti e così via.

 

Come creare un contest su Instargam

Tra le strategie di marketing maggiormente efficace su Instagram ci sono i contest, ossia i concorsi.

Il contest rappresenta un’opportunità per catturare l’attenzione degli attuali clienti, ma soprattutto per acquisirne di nuovi. La finalità di aggiudicarsi un premio è sempre un elemento forte che induce le persone a partecipare. Se anche tu hai deciso di indire un contest su Instagram non dimenticare di perseguire questi parametri:

  • crea l’effetto stimolante, ossia invoglia il tuo pubblico a interagire e a essere protagonista del concorso
  • rivolgiti a un pubblico di persone in linea con il tuo brand
  • realizza un contenuto che richiami l’attenzione delle tue buyer personas

 

Vuoi realizzare un piano di marketing su Instagram? Affidati a esperti del settore

Come MTN Company – agenzia di comunicazione integrata supportiamo le aziende nella creazione di campagne pubblicitarie digitali, attivando e gestendo le piattaforme più idonee alla divulgazione del brand e creando annunci promozionali, che – a seconda dell’obiettivo individuato in fase di strategia – possono essere finalizzati a:
• portare gli utenti sul proprio sito
• aumentare i fan della propria pagina
• innescare il cosiddetto passaparola (consigliato per vendita di prodotti per interesse privato, promozione di eventi e luoghi fisici)
• aumentare la popolarità di un marchio o di un’attività commerciale

Si tratta di uno strumento di advertising molto preciso e, dunque, efficace perché permette di identificare il pubblico in target, la fascia d’età che occorre, la posizione geografica prevista, gli interessi o il profilo d’istruzione del target.

Noi di MTN Company siamo, inoltre, Google Partner. Google Partner è il programma di Google per le agenzie pubblicitarie ed i professionisti del marketing digitale. Si tratta di una certificazione che è sinonimo di esperienza, affidabilità e competenza, perché le agenzie di comunicazione che la conseguono dimostrano che la loro attività gode di buona salute, che i clienti sono soddisfatti e che vengono rispettate le best practice di Google.

Nello specifico, abbiamo conseguito la certificazione Google Ads per la pubblicità associata alla ricerca, tenendo fede come sempre a un modus operandi basato sulla formazione e l’aggiornamento. Si tratta di un accreditamento professionale ideato per contraddistinguere gli operatori di web marketing che hanno particolarmente a cuore gli investimenti pubblicitari dei propri clienti. In particolare il badge partner riconosce che la nostra agenzia ha soddisfatto i seguenti requisiti:

  • spesa di Google Ads superiore ai 10 mila dollari negli ultimi 90 giorni
    • risorse interne che hanno superato gli esami di certificazione Google dimostrando le proprie competenze
    • rendimento inteso come aumento del fatturato, crescita e fidelizzazione dei clienti

Affida la gestione del tuo piano di Instagram Marketing a chi realmente si prende cura dei tuoi reali obiettivi!

Compila il form e fisseremo un appuntamento (anche on line se preferisci) per discutere del modo migliore per raggiungere insieme i tuoi obiettivi di business: