Chi non usa i social alzi la mano! Beccato, se stai leggendo questo articolo è perché ci sarai arrivato tramite Facebook, LinkedIn, Twitter o altri canali social.

Questo per dirti che i dati d’utilizzo dei social media sono in forte crescita mese per mese, in Italia così come nel resto del mondo, e che essere presenti sui canali social è diventato imprescindibile per ogni azienda, media, piccola o grande che sia.

Presenziare i social non basta di per sé. “Tutti tuttologi del web” canta Francesco Gabbani. Ma non è affatto così. Bisogna usare, gestire e monitorare i social media nella forma, nei tempi e nelle modalità giuste. Per questo rivolgersi a consulenti esperti di social media marketing aiuterà te e la tua impresa a raggiungere gli obiettivi di business.

Chiedere una consulenza di social media marketing è, pertanto, una fondamentale strategia per affidare i propri social a professionisti del settore, i cosiddetti “social media manager”, che si occupano della gestione dei profili social di un’azienda o di un singolo individuo, che conosce i canali sui quali comunica e il target di riferimento.

C’è da dire, in effetti, che i social non sono tutti uguali e per questo non tutti possono essere usati nella stessa maniera. Il social media manager è quella figura professionale che ti viene in soccorso in questo, lavorando con competenza al perseguimento degli obiettivi fissati nel piano strategico e rivolgendosi alle persone (target) effettivamente interessato a ciò che vuoi comunicare, nei tempi, nei modi e con tone of voice adeguati.

Anche tu, dunque, per la tua azienda, per il tuo progetto o forse anche per il tuo privato hai dei profili social che vorresti far crescere, servizi da far conoscere o, ancor di più, prodotti da vendere.

In questo articolo vedremo insieme l’importanza di perseguire una corretta gestione dei social, di avere un chiaro piano strategico e le fasi di una qualitativa attività di consulenza di social media marketing per la tua impresa.

 

Perché è importante fare social media marketing

Com’è che canta Francesco Gabbani? “Tutti tuttologi del web”… mmm no, non è del tutto così. O almeno in parte. Non è del tutto così perché non ci si improvvisa social media manager. Non ti fidare di “tuo cugino” o di chi, per pochi spiccioli, o “aggratis” promette mari e monti. Essere social media manager richiede studio, formazione continua, approfondimenti, competenza e professionalità. Ed anche adeguata retribuzione, ma di questo ne parleremo più avanti.

La parte di ragione della canzone di Gabbani, invece, sta nel fatto che oggi siamo tutti tuttologi del web perché oggi tutti siamo presenti sul web tramite i social. Che sia Facebook, Instagram, TikTok, Linkedin o altri. Lo studio di Digital Report Italia 2021 evidenzia che il 98,5% degli italiani è attivo su almeno un social network, con Facebook e Google a farla ancora da padrone. Seguono a ruota YouTube, WhatsApp, Instagram, Messenger, Tik Tok e Telegram.

Ci sono dunque social più utilizzati, altri meno. Ma tutti oggi, tra Facebook, Instagram, Telegram, TikTok e altri, hanno un profilo social attivo.

Che significa questo? Significa che la tua azienda non può non essere sui social. Ma per esserlo, come dicevamo all’inizio di questo articolo, è fondamentale che lo sia in maniera strategica e professionale: aspetti questi che solo una chiara consulenza di social media marketing ti può garantire.

Fare attività di social media marketing permette di intercettare il pubblico nel suo “ambiente naturale”, dando la possibilità alle persone di visualizzare e conoscere i tuoi contenuti e ai tuoi contenuti di catturare l’attenzione dei lettori e indurli a condividere le informazioni apprese con i propri amici/follower.

La prima importantissima ragione del “Perché fare social media marketing” è, dunque, quella per cui, tramite la consulenza professionale, l’esperto sa a chi comunicare, come comunicarlo, quando comunicarlo e, soprattutto, dove comunicarlo. Non tutti i social sono adatti a tutte le aziende. L’esperto di social parte da questo concetto, ovvero dalla valutazione dei social network pertinenti agli obiettivi dell’azienda.

L’esperto di social media marketing sceglie, dunque, i social idonei al business dell’azienda e li gestisce rispettandone il tone of voice. Facebook è diverso da Instagram, così come Linkedin da Pinterest e così via. Questo per dire cosa?

Che lo sviluppo della creatività grafica e del testo va adattato anche e soprattutto al contesto digitale in cui operi e alle persone che lo frequentano. Quante volte vediamo lo stesso testo su Facebook, Linkedin o Instagram? Nulla di più sbagliato. Ogni social ha un proprio tono di voce, che va rispettato e perseguito, perché è frequentato da target diversi, persone che si differenziano per età, gusti e modalità di utilizzo della piattaforma.

Con la sua competenza, dunque, il consulente in social media marketing saprà fornirti supporto per tarare la comunicazione della tua aziendale con un’efficace attività di copywriting per i social media.

 

Quali sono i social media più utilizzati in Italia

Capire quali sono i social media più utilizzati in Italia è molto importante per analizzare quali potrebbero essere i canali da presidiare per la tua azienda. Partendo da un dato globale, il Global Digital Report 2021 (FONTE: Global Digital Report 2021) ha stimato che a livello mondiale sono 4,20 miliardi gli utenti che usano piattaforme social, con un incremento del 13% (pari a 490 milioni di persone) rispetto al 2020.

Nel nostro Paese sono più di 50 milioni gli italiani che accedono a Internet ogni giorno e 41 milioni quelli attivi sui social media, con un tempo trascorso in rete intorno alle 6 ore giornaliere, di cui almeno 2 spese sui social network.

Il Digital Report Italia 2021 ha, inoltre, stimato che il 98,5% della popolazione italiana è attiva su almeno un social network, con Facebook e Google tra le primissime posizioni, seguiti da YouTube, WhatsApp, Instagram, Messenger, Tik Tok e Telegram.

 

Quali sono gli obiettivi di una strategia di social media marketing

Quando si parla di “maniera migliore di gestione dei social” non facciamo riferimento alla quantità di post da pubblicare, quanto piuttosto alla qualità. «Quando non sai cosa pubblicare, meglio non pubblicare nulla» dovrebbe essere qualcosa di risaputo, eppure ancora oggi si vedono pagine aziendali affollate di contenuti privi di valore o legame con la mission aziendale.

Quando si definisce e si intraprende una strategia sui social media, il primo interrogativo da porsi è «Quali sono gli obiettivi che voglio perseguire ed entro quale termine?». Non è sufficiente aprire o gestire un profilo social per ottenere risultati, ma è di assoluta importanza delineare, perseguire (e misurare nel tempo) una strategia di social media marketing.

Il consulente di social media marketing ti supporta nella gestione di una strategia chiara, fissando le azioni da svolgere, in vista anche delle scadenze e del timing disponibile, per raggiungere gli obiettivi prefissati.

Gli obiettivi di una strategia di social media marketing possono essere vari, come ad esempio: favorire la riconoscibilità aziendale (Brand Awareness), migliorare il legame e il coinvolgimento empatico con i possibili clienti (Customer Loyalty), costruire e mantenere l’identità digitale (On Line Reputation), promuovere la vendita di prodotti o servizi aziendali (Promotion & Sales).

Quale che sia l’obiettivo di social media marketing, il consulente delineerà un piano strategico di attività in grado di raggiungerlo, così da soddisfare le tue reali esigenze.

 

Ecco le fasi della consulenza di social media marketing

Una valida consulenza di social media marketing passa attraverso fasi ben precise. Queste fasi di consulenza sono orientate a fissare e comprendere gli obiettivi dell’azienda, a mettere a punto la strategia più efficace per conseguirli e pianificare i canali social adatti a essi.

Come anticipato nelle righe precedenti, non tutti i social sono adatti a tutte le aziende. Il pubblico di riferimento e il prodotto da comunicare possono orientare la scelta del canale da perseguire. In questa prospettiva, le attività che per la maggior parte dei casi vengono attivate sono:

Per determinati prodotti e servizi viene valutata anche l’attività di Influencer Marketing.

Un’ottima attività di consulenza di social media marketing non si esaurisce, però, nella sola redazione della strategia, ma anche e soprattutto nella capacità di revisione della strategia stessa. La fase di analisi e valutazione dei dati è funzionale proprio a questo scopo: indagare e, nel caso, correggere e, dunque, migliorare il piano d’azione.
Ed è proprio la capacità di analizzare i dati per implementare la strategia che fa la differenza tra un vero esperto di social media marketing o meno.

Ma quali sono, nello specifico, le varie fasi dell’attività di consulenza di social media marketing? Leggiamole insieme nel prossimo paragrafo.

 

   Fase 1: definire gli obiettivi

La prima attività che deve fare un consulente di social media marketing è definire insieme a te gli obiettivi da raggiungere. Tali obiettivi devono essere chiari ed espliciti, oltre che indicare specificamente cosa si vuole raggiungere. “Voglio che il profilo aziendale aumenti” non è certo un esempio di chiaro obiettivo da perseguire. Diversamente sarebbe indicare “Voglio arrivare a quota X follower nei prossimi 6 mesi”. La differenza c’è ed è sostanziale: si definisce una tempistica chiara e netta.

Ecco, già da questa prima fase puoi renderti conto se hai a che fare con un consulente esperto di social media marketing o con il classico “miocugggino” (e oggi ce ne sono a bizzeffe!).


Fase 2: definire la strategia

Definiti gli obiettivi, si passa allo step successivo: quella dello studio e definizione della strategia. In questa fase si parte dall’analisi dei competitor, si condivide il posizionamento e l’identità che si vuole costruire sui social network e si individuano i canali principali su cui essere presenti per raccontare il brand.

Qui è molto importante il momento di scrivere un piano editoriale. Il piano editoriale può essere sviluppato su periodicità e consiste nella creazione di un calendario editoriale capace di soddisfare le strategie di marketing e di posizionamento in genere che possa riflettere gli obiettivi.

Con l’elaborazione del piano editoriale il consulente social definisce le rubriche tematiche scelte e studiate in rapporto al posizionamento ricercato e stabilisce i canali social da utilizzare. Come detto precedentemente, ogni canale social ha delle proprie pecularietà ed è molto importante individuare il canale con cui comunicare al proprio target di riferimento.

 

   Fase 3: definire il budget spending

Nella prima parte di questo articolo parlavamo del miliardo e oltre di contenuti che quotidianamente vengono pubblicati sui social. Questo numero basterebbe a far capire la difficoltà per ogni azienda di raggiungere con contenuti organici (ossia pubblicati senza il ricorso alle sponsorizzazioni) il pubblico in target. Un post su Facebook, per fare un esempio, in organic search raggiunge in media il 10% del numero complessivo di fan. Tradotto, se una pagina ha 20mila fan, un post organico sarà visualizzato solo da 2mila fan (e il resto?).

Per questo è imprescindibile, per ogni azienda, investire una quota di budget spending in campagne di social advertising per il fine che si vuole raggiungere: brand awareness, customer loyalty, on line reputation, promotion & sales.

Nel costo del consulente social media c’è quindi da tener conto anche di una parte di budget che andrà impiegata per le sponsorizzate, che non ricadono nel costo lavoro che gli si corrisponde.

 

   Fase 4: pianificare la strategia

Una volta definita la strategia è opportuno tradurla in attività pratica. Il consulente di social media marketing in questa fase pianifica tutte le azioni da svolgere, mettendo (nel vero senso della parola) nero su bianco le azioni pratiche da sviluppare: scrivere il copy di un post, pensare alla call to action, girare un video, sviluppare una creatività grafica.

Con tutti questi elementi alla mano, l’esperto social avrà vita facile nell’individuare anche gli aspetti che potrebbero migliorare la sua strategia, così da anticipare eventuali debolezze del piano d’azione.

 

   Fase 5: attuazione e monitoraggio della strategia

Questo è un momento cruciale dell’intera attività di consulenza di social media marketing. È in questa fase, infatti, che il bravo social media manager, analizzando e monitorando i dati, si rende conto se proseguire con la strategia di partenza o apporre i dovuti accorgimenti per cambiare indirizzo e implementare i risultati.

In altre parole, si rende conto se la campagna di promozione sta andando bene, oppure no. Senza una capacità adeguata di lettura e analisi dei dati non si potrà mai correggere l’errore per migliorare le prestazioni del piano d’azione.

 

Perché richiedere una consulenza social media marketing per la tua azienda

Come abbiamo avuto modo di leggere fin qui, oggi le persone spopolano sui social e gli stessi contenuti che quotidianamente vengono pubblicati si moltiplicano di secondo in secondo. Bisogna fare la differenza e un esperto consulente di social media marketing potrà fornirti supporto adeguato e professionale per differenziare la tua azienda dalle altre e trasferire valore aggiunto al tuo brand.

I social vanno dunque curati e gestiti con competenza, perché rappresentano a tutti gli effetti la fotografia della tua azienda sul mondo. Dedicarsi in prima persone potrebbe comportare uno spreco di risorse, denaro non gestito correttamente, e di tempo, che sottrarresti ai tuoi reali compiti in azienda.

In tuo soccorso ci sono, per questo, esperti di social media marketing che, valutando con te gli obiettivi da perseguire e definendo un’analitica strategia d’attacco, riescono a trarre il massimo dai social. Così come “non si può non comunicare” (Paul Watzlawick, primo assioma della comunicazione) allo stesso modo, se vuoi differenziarti dalla massa, “non puoi non avere un social media manager esperto che curi l’immagine della tua azienda”.

 

Sei alla ricerca di un Consulente di social media marketing?

Come MTN Company – agenzia di comunicazione integrata supportiamo le aziende nella creazione di campagne pubblicitarie digitali, attivando e gestendo le piattaforme più idonee alla divulgazione del brand e creando annunci promozionali, che – a seconda dell’obiettivo individuato in fase di strategia – possono essere finalizzati a:
• portare gli utenti sul proprio sito
• aumentare i fan della propria pagina
• innescare il cosiddetto passaparola (consigliato per vendita di prodotti per interesse privato, promozione di eventi e luoghi fisici)
• aumentare la popolarità di un marchio o di un’attività commerciale

Si tratta di uno strumento di advertising molto preciso e, dunque, efficace perché permette di identificare il pubblico in target, la fascia d’età che occorre, la posizione geografica prevista, gli interessi o il profilo d’istruzione del target.

Noi di MTN Company siamo, inoltre, Google Partner. Google Partner è il programma di Google per le agenzie pubblicitarie ed i professionisti del marketing digitale. Si tratta di una certificazione che è sinonimo di esperienza, affidabilità e competenza, perché le agenzie di comunicazione che la conseguono dimostrano che la loro attività gode di buona salute, che i clienti sono soddisfatti e che vengono rispettate le best practice di Google.

Nello specifico, abbiamo conseguito la certificazione Google Ads per la pubblicità associata alla ricerca, tenendo fede come sempre a un modus operandi basato sulla formazione e l’aggiornamento. Si tratta di un accreditamento professionale ideato per contraddistinguere gli operatori di web marketing che hanno particolarmente a cuore gli investimenti pubblicitari dei propri clienti. In particolare il badge partner riconosce che la nostra agenzia ha soddisfatto i seguenti requisiti:

  • spesa di Google Ads superiore ai 10 mila dollari negli ultimi 90 giorni
    • risorse interne che hanno superato gli esami di certificazione Google dimostrando le proprie competenze
    • rendimento inteso come aumento del fatturato, crescita e fidelizzazione dei clienti

Sei ancora disposto a pubblicare in autonomia i tuoi post social o affidarne la gestione a chi non si prende cura dei tuoi reali obiettivi?

Compila il form e fisseremo un appuntamento (anche on line se preferisci) per discutere del modo migliore per raggiungere insieme i tuoi obiettivi di business: