Una “tre giorni” all’insegna della formazione sul Web Marketing e sulla Digital e Social Innovation, ma anche di confronto sui temi dell’attualità e sulle tendenze future del panorama digitale. Dal 21 al 23 giugno 2018 abbiamo partecipato – per il secondo anno consecutivo – al Web Marketing Festival, tra i più importanti eventi sull’innovazione digitale, svoltosi al Palacongressi di Rimini.

A caratterizzare la manifestazione oltre 40 sale formative, più di 400 speech e diversi momenti di formazione su digital transformation, big data e digital retail, internet e media, intelligenza artificiale e realtà aumentata, comunicazione e pubblicità, che hanno visto alternarsi sul palco della Sala Plenaria (con la conduzione dell’ideatore Cosmano Lombardo accompagnato il 21 giugno da Elio di Elio e le Storie Tese, ed i giorni seguenti da Cristina Chiabotto) speaker ed ospiti provenienti da tutto il mondo. Tra le tematiche affrontate, finalizzate ad una larga diffusione dell’idea di educazione sociale e digitale, la lotta alla mafia, il cyberbullismo e la sostenibilità ambientale.

Dai dialoghi è emerso che quello della digital innovation è un universo in forte espansione: le tecnologie del futuro vanno applicate sin da oggi per adeguarci ad un “mondo che sta cambiando”. E questo su tutti gli ambiti sociali: da quello istituzionale a quello aziendale, da quello sportivo a quello ambientale.

Molto ampia è stata l’offerta formativa offerta dal Web Marketing Festival: Facebook Strategy, Brand, Content Marketing, Programmatic, Digital Food, Digital Heatlh, Non Profit, Legal, Startup e Imprenditorilità tra le tematiche in cui ci siamo alternati durante questa sesta edizione del Festival per ascoltare ed apprendere nozioni e suggerimenti.

Il primo giorno, giovedì 21, abbiamo avuto il piacere di partecipare agli speech di: Giuseppe Grandinetti, che ha relazionato su “La nuova gestione della relazione con il cliente nell’era digitale”; Mariano Diotto, che ha discusso di “Neuromarketing e brand positioning per Facebook”; Silvia Pettinicchio, che ha parlato de “La rivoluzione del self publishing: strategie di marketing e comunicazione integrata per smart authors”; Stefano Sabbatucci, che ha conversato sul tema “Influencer Marketing + Social Gamification: i segreti di un mix vincente”; Donatella Ardemagni, che ha presentato “La personalità del cliente con la Marketing Automation: mettiamola al centro e migliorare la User Experience”; Mirco Quadrella, che ha relazionato su “Facebook Analytics: utenti, contenuti e dispositivi come non avevamo mai potuto analizzarli prima”.

Venerdì 22 giugno, invece, abbiamo aperto la giornata con Lorenzo Muro, che ha parlato di “Digital campaign per clienti food B2B. Struttura e sinergie fra mondo digitale e forza vendita”, per proseguirla nell’ordine con: Andrea Fagnoni, che ha discusso de “Le marche e la loro influenza nell’era digitale”; Giorgio Soffiato, che ha relazionato su “Il ruolo del content marketing nella strategia digitale: il framework di lavoro”; Francesco Gavatorta, che ha presentato gli “Hypercontent e come impiegarli nel proprio business”; Giuliano Ambrosio, che discutendo di content marketing, ha illustrato “Le Best Practies sul catturare l’attenzione sui social media”; Alessandro Veroli, che ha parlato de “Il Social Media Manager ‘personale’: cosa significa fare comunicazione social per un personaggio pubblico”; Martina Dall’Ombra e la sua storia social “Fake”. Quest’ultimo è stato uno dei più seguiti con la grande sala anfiteatro piena in ogni ordine di posto. Federica Cacciola ha parlato a tutti della storia del Fake più famoso del web, spiegando ai presenti l’idea e il significato della sua esperienza con gli haters.

“Le migliori startegie social da cui trarre ispirazione per ottenere earned media” è stato lo speech di Luca La Mesa con cui abbiamo inaugurato la terza ed ultima giornata al #wmf18, seguito poi da Valentina Vellucci, che ha tenuto un attento approfondimento sulle ultimissime novità di Facebook anche alla luce del recente “F82018”. Di grande valore anche i numerosi talk tecnici riguardanti l’Advertising Facebook e Google tra cui ricordiamo quelli di Angelo Marolla, che ha parlato dell’importanza dei microtarget su Facebook ADS, Simone Rinzivillo con il suo “Regole automatizzate per le campagne Adwords”, Gianluca Binelli con “Da Keywords a Audience su Google Adwords” e, infine, Riccardo Mares con “Ecommerce Tracking”.

Tanta roba. Il Web Marketing Festival è tanta roba. Partiti pieni di curiosità, ce ne siamo tornati carichi di spunti innovativi e di strategie applicabili. «Chi non pensa a dopodomani già da oggi si ritroverà a vivere ieri». Noi di MTN Company guardiamo sempre avanti.