La Costiera Amalfitana è senza ombra di dubbio tra gli scenari più affascinanti d’Italia, e non solo. Un ambiente unico, tutelato dall’Unesco in quanto perfetto esempio di paesaggio mediterraneo, con uno scenario di grandissimo valore culturale e naturale dovuto alle sue caratteristiche topografiche e alla sua evoluzione storica. Le bellezze della Costiera non si esauriscono ai paesaggi, ma sono radicate anche nel territorio, nelle persone che la vivono e nei prodotti che la rappresentano a livello mondiale.

Salvatore Aceto, che abbiamo intervistato per il nuovo appuntamento della rubrica #noipervoi di MTN Company, è la perfetta rappresentazione di ciò, perché attraverso l’amore per il proprio lavoro riesce a valorizzare ogni giorno il paesaggio costiero ed uno dei prodotti più rappresentativi della Divina: il limone.

Salvatore Aceto è un limonicoltore ed al suo cognome di famiglia – da oltre 200 anni – è legata la coltivazione di limoni in Costa d’Amalfi. Con Salvatore abbiamo discusso di come cambierà il concetto di ospitalità, in che misura muterà l’approccio con i turisti, ma anche e soprattutto di come sarà l’Italia, e specie il Sud, post Covid-19.
Buona lettura!

Come hai affrontato questi giorni di lockdown e come ti sei preparato per la “Fase 2”?
Ho sempre lavorato essendo parte integrante del settore primario – Agricoltura – ritenuto vitale per la Nazione. Con tutte le difficoltà abbiamo tenuto al lavoro i nostri operai non licenziandoli. Relativamente poi all’attività agri-turistica non abbiamo iniziato l’attività essendo la nostra attività stagionale che prevedeva l’apertura per fine marzo. Anche volendo non avremmo potuto lavorare avendo avuto cancellazioni a partire sin da subito e fino a tutto Agosto (al momento). Siamo già pronti per la fase 2 come attività agricola ovviamente, mentre stiamo studiando e perfezionando le attività per predisporre tutti i dispositivi e regolamenti sanitari a tutela, in primis, dei nostri addetti e dei turisti per il settore agrituristico.

Come ne uscirà l’Italia da questa emergenza e in particolare il Meridione?
Non saprei dire cosa avverrà, c’è tanta incertezza e poca conoscenza su questo killer – Covid-19 da non permettere nessuna ipotesi azzardata sul futuro. Io sono un ottimista per natura e credo che ne verremo fuori, dobbiamo tenere duro. La forza del Meridione è nella “famiglia”, nella solidarietà, ci stringeremo e coadiuveremo tra noi …ma alla fine ce la faremo!

Quale strategia ritieni necessaria per il rilancio del turismo?
Non ho ricette particolari, ci vuole più adattabilità, in prima battuta, siamo tenuti a riconsiderare ogni tipo di turismo ed in particolare il flusso italiano, ridimensionare i numeri, promozione …che già stiamo facendo grazie ai tanti tour operator internazionali che stanno utilizzando tutti i tipi di canali social e di rete per seminare per il prossimo anno. Investire sempre più in attività di experience sicure che posso dare quel plus in più al soggiorno.

In che misura cambierà, secondo te, il concetto di ospitalità?
Ci sarà più attenzione e un pochino più di formalità che non erano propri del nostro modo di ospitare, che poi ci ha fatto grandi nel mondo. Speriamo in un vaccino, affinché ci tolga questo peso. L’ospitalità sarà rivolta a numeri più ristretti di turisti e ci sarà una maggiore attenzione nel richiedere informazioni sulla provenienza della clientela.

Come ti vedi tra un anno?
Io mi vedo come sono oggi, pronto ad accettare la sfida del nuovo modo di ospitare e di lavorare nel turismo ed oltre, senza tralasciare mai il modo di fare originale, le nostre radici e tradizioni, e sopratutto la nostra genuinità.

Qual è l’augurio che fai a te stesso ed agli altri imprenditori?
L’augurio che faccio a me, alla famiglia, ai collaboratori, partners, fornitori e clienti è di poter iniziare e continuare il nostro lavoro e contribuire alla ripartenza dell’economia nazionale ….e perchè no a quella mondiale. Lo stesso augurio lo faccio agli altri imprenditori e soprattutto a tutti i lavoratori: “che il sole possa splendere e che il sorriso possa tornare sui vostri volti! CE LA FAREMO!!!

Info e contatti:
MTN Company Srl, Corso Mazzini 22 – 84013 Cava de’ Tirreni (Sa). Tel.: 089 3122124-125; ufficiostampa@mtncompany.it – www.mtncompany.it